• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard
Scuola

Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Saviano - Marigliano

Liceo Scientifico – I.P.C.T. – I.P.S.S. - I.P.I.A. – I.P.I.A. SERALE - C.F. 92044650635 - CODICE UNIVOCO PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA: UFDDMG

uffici 081/5110567 - fax 081/5110552 - nais113004@istruzione.it - nais113004@istruzione.it - nais113004@pec.istruzione.it



Organizzazione didattica


ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Organi collegiali ex lege

Gli Organi Collegiali attivi nell'Istituto sono quelli previsti dal D.Leg. 16.4.1994 n.297: 
Consiglio di Istituto, Collegio dei Docenti, Comitato studentesco.
Le loro competenze sono quelle stabilite dalla legge.
Il loro funzionamento è stabilito da regolamenti interni.
Altre strutture sono di seguito indicate
 
Il Consiglio di Presidenza
 Il  Consiglio di Presidenza è composto: dal Dirigente Scolastico, dal Vicepreside e dai collaboratori di nomina dirigenziale, dai docenti incaricati dell'espletamento delle funzioni-strumentali, designati dal Collegio Docenti, ed eventualmente integrato  di volta in volta dai responsabili di settore. 
 Si riunisce per esprimere  pareri al Capo di Istituto su tutte le materie di carattere organizzativo e didattico, per stabilire le modalità di organizzazione del lavoro della vicepresidenza e per valutare l'andamento didattico generale od affrontare problematiche particolari
 
I dipartimenti
 
I Dipartimenti sono articolazioni disciplinari permanenti del Collegio dei Docenti, istituite da questo nell'esercizio dei propri poteri di auto-organizzazione.
Sono coordinati da un docente di ruolo, nominato dal Dirigente Scolastico su proposta dei docenti membri.


I Dipartimenti hanno il compito di:

 coordinare la programmazione didattica per aree disciplinari 
 proporre e coordinare  le attività di aggiornamento 
 proporre at tività didattiche non curricolari  attinenti l'area disciplinare propria 
 coordinare l'adozione dei libri di testo  e le proposte di acquisto dei sussidi didattici 
 organizzare il tutoring dei docenti supplenti  e dei docenti in periodo di prova 
 tenere rapporti con Enti ed associazioni  che si occupano delle tematiche specifiche dell'area interessata 
 
Le Commissioni speciali 
Le Commissioni sono articolazioni del Collegio dei Docenti, istituite da questo nell'esercizio dei propri poteri di auto-organizzazione ogni volta che se ne  ravvisi la necessità e per il tempo necessario. Normalmente esse hanno una funzione preparatoria delle deliberazioni conclusive.
In taluni casi, però, esse hanno natura permanente e sono delegate dal Collegio dei Docenti ad operare in sua vece, per fare fronte con tempestività ad esigenze urgenti o molto specifiche.

Tali Commissioni sono: 


 la commissione  scambi culturali 
 la commissione  viaggi 
 la commissione orientamento scolastico  e professionale 
 la commissione orario scolastico 
 la commissione formazione classi  

La loro composizione ed il loro numero vengono definiti annualmente dal Collegio dei Docenti.
 
I responsabili di laboratorio
 I Direttori di laboratorio vengono nominati dal Capo di Istituto all'inizio di ogni anno scolastico tra i docenti di ruolo delle materie tecniche.
 Il loro numero  varia in relazione al numero dei laboratori effettivamente disponibili.
 Essi hanno il compito di verificare la  disponibilità di materiale tecnico, attrezzature e macchinari necessari per lo svolgimento delle attività didattiche, e di comunicare l'eventuale mancanza di tale materiale, al fine di provvedere tempestivamente alla integrazione, nell'ambito delle  varie compatibilità di bilancio.
 
I coordinatori di classe
Il coordinatore di classe viene nominato dal Capo di Istituto all'inizio di ogni anno scolastico fra i docenti appartenenti al Consiglio di ciascuna classe.

Egli ha il compito di:


 Coordinare la programmazione annuale del  Consiglio di Classe 
 Coordinare tutte le attività didattico-educative  relative alla classe 
 Coordinare le riunioni del proprio Consiglio  di classe e redigerne idoneo verbale 
 Riferire ai colleghi ogni e qualsiasi istanza,  richiesta, notizia o reclamo proveniente dalla componente alunni e/o genitori o dal capo di Istituto 
 Riferire in forma sistematica alla classe  le varie deliberazioni ad essa pertinenti. 
 Riferire al Capo di Istituto e ad ogni  altra istituzione scolastica competente ed alle famiglie ogni comunicazione, istanza o reclamo di natura didattica o disciplinare, nonchè ogni deliberazione di carattere disciplinare che venga adottata dal Consiglio di classe. 
 In caso di giustificato motivo, il coordinatore  può rinunciare all'incarico:in tal caso, il Capo di Istituto procederà alla designazione di un nuovo coordinatore.


Percorso

Homepage  -  istituto  - Organizzazione didattica

 


Corsi serali per lavoratori



Trasparenza



Menu principale


Pon FSE 2014.2020